Regione Veneto

DPCM del 24/10/2020

Pubblicata il 27/10/2020

LE PRINCIPALI NUOVE PRESCRIZIONI 
Con l'entrata in vigore del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 24/10/2020, a partire dal 26 OTTOBRE 2020, in sostituzione di quelle del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 13 ottobre 2020, come modificato ed integrato dal decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 18 ottobre 2020, e sono efficaci fino al 24 NOVEMBRE 2020.
 

Questa una SINTESI delle misure annunciate dal Governo italiano:


USO DELLE MASCHERINE:

Sono obbligatorie al chiuso, eccetto nelle abitazioni private
Sono obbligatorie all'aperto ad esclusione dei seguenti casi:
- Luoghi in cui sia assicurato l'isolamento in modo continuativo
- Durante l'attività sportiva
- Per i bambini con età inferiore ai sei anni
- Per i soggetti con patologie che sono incompatibili con l'uso dei dispositivi
COMPORTAMENTI NELLE ABITAZIONI:
Si raccomanda di usare la mascherina in presenza di non conviventi
È obbligatorio rimanere nella propria abitazione in caso di infezione respiratoria con temperatura maggiore di 37,5 ° C.
SPOSTAMENTI:
Raccomandazione di non spostarsi salvo che per necessità di lavoro, studio, salute o per recarsi in luoghi nei quali i servizi non sono sospesi
COMPORTAMENTI ALL'APERTO:
Sono vietati gli assembramenti in parchi, ville e giardini pubblici. È consentito l'accesso a bambini e ragazzi per effettuare attività ludiche ed educative accompagnati da operatori
E’ consentita l'attività sportiva singola con distanziamento di 2 m
È prevista la chiusura dopo le 21:00 di strade e piazze dove sono possibili gli assembramenti. È comunque consentito l'accesso ad abitazioni private e ad esercizi commerciali aperti.
PUBBLICA AMMINISTRAZIONE:
Tutte le riunioni devono essere effettuate a distanza
Gli orari d'ingresso ed uscita del personale devono essere differenziati
MANIFESTAZIONI E SPETTACOLI:
Le manifestazioni sono consentite solo in forma statica e nel rispetto del distanziamento
È consentito l'accesso ai musei e ai luoghi di cultura rispettando il distanziamento ed assicurando ingressi contingentati
Gli spettacoli (teatro, cinema e concerti) sono sospesi sia in spazi aperti che chiusi
Sono sospese le attività nelle sale da ballo e nelle discoteche
Sono vietate le feste al chiuso e all'aperto, incluse quelle inerenti cerimonie civili e religiose
Sono sospesi i convegni, i congressi e gli eventi fatti salvi quelli a distanza
Le funzioni religiose sono ammesse nel rispetto dei protocolli nazionali
SCUOLA:
Le attività educative dell'infanzia e quelle didattiche del primo ciclo di istruzione si svolgono in presenza
Il secondo ciclo di istruzione si può svolgere in modalità a distanza al 75% con ingresso alle 09:00
Le Università devono predisporre dei piani di organizzazione delle attività in presenza e a distanza
Sono vietate le gite scolastiche
ATTIVITÀ LAVORATIVE:
Raccomandazione di:
- Privilegiare il lavoro agile, a domicilio e a distanza
- Incentivare l’utilizzazione di ferie e congedi
- Incentivare le operazioni di sanificazione dei luoghi di lavoro
- Assicurare protocolli di sicurezza anti-contagio
SPORT:
E consentita l'attività sportiva motoria all'aperto rispettato il distanziamento di 2 m
Sono sospese le attività di palestre, piscine, centri benessere e termali
Sono sospese le attività dilettantistiche di base, le scuole e le attività formative di avviamento agli sport di contatto
Sono sospese le competizioni e gli eventi sportivi individuali e di squadra eccetto quelli riconosciuti di interesse nazionale da CONI e CIP
COMMERCIO AL DETTAGLIO:
Nel commercio al dettaglio vi è l'obbligo di tenere la mascherina, assicurare la distanza interpersonale di 1m e ingressi controllati e dilazionati
BAR E RISTORANTI:

Le attività di ristorazione (ristoranti, bar, gelaterie, pasticcerie, pub) sono consentite dalle ore 5:00 alle ore 18:00
Il servizio ai tavoli è consentito al massimo per quattro persone
Vi è l'obbligo di esporre un cartello che indichi il numero massimo di persone ammesse in ogni luogo
Gli accessi devono essere dilazionati
Il servizio a domicilio e l'asporto sono consentiti fino alle ore 24:00
È vietato consumare cibi e bevande nei locali e nelle loro vicinanze dopo le ore 18:00


Allegati

Nome Dimensione
Allegato DPCM 24 ottobre 2020.pdf 1.59 MB
torna all'inizio del contenuto